Napoli Città

Truffatore napoletano in trasferta ad Ascoli Piceno. Tenta l’acquisto di preziosi con assegno falso

           

NAPOLI – La Questura di Ascoli Piceno ha sventato questa mattina un tentativo di truffa ai danni di una gioielleria del centro. Il titolare aveva chiamato la polizia, riferendo che era in corso una trattativa commerciale anomala; un 43enne di origini campane con una telefonata si era detto interessato all’acquisto di pietre preziose per un valore di circa 50 mila euro. Un agente in borghese, fingendosi un cliente ha atteso nella gioielleria fino all’arrivo dell’acquirente, che e’ stato identificato e’ ed risultato essere un pluripregiudicato napoletano con all’attivo varie truffe alle gioiellerie in piu’ citta’ italiane, tra le ultime Roma e Milano. L’uomo era in possesso di un assegno circolare del valore di 50 mila euro emesso da una nota banca internazionale che, contattata in merito, ha disconosciuto la paternita’ del titolo, risultato quindi falso. Il finto acquirente e’ stato rimpatriato a Napoli mediante foglio di via obbligatorio emesso dal Questore di Ascoli Piceno.