Napoli Sud

TORRE DEL GRECO. Un 66enne ucciso dal Coronavirus, positivo un altro residente

           

TORRE DEL GRECO – Ventesima vittima da Coronavirus a Torre del Greco dall’inizio della pandemia. A comunicarlo è il sindaco della città vesuviana, Giovanni Palomba, impegnato da oltre un mese e mezzo nelle attività del Centro operativo comunale in sinergia con l’unità di crisi della protezione civile regionale e i responsabili dell’Asl NAPOLI 3 Sud. A perdere la vita è stata D.L.A.M., 66 anni. Al contempo Palomba ha comunicato che è giunta notizia al Coc di un nuovo caso di tampone positivo tra i cittadini di Torre del Greco e di due guarigioni di soggetti in precedenza risultati contagiati da Covid-19. Stando ai dati in possesso del sindaco salgono a 25 i residenti attualmente positivi, di cui dieci ospedalizzati e quindici in isolamento domiciliare, mentre è salito a 45 il totale dei dichiarati non più positivi. ”Dobbiamo stare a casa – commenta il primo cittadino – Lottiamo contro un male subdolo e silente che non risparmia nessuno e non da’ alcuna possibilità di previsione, ne di controllo. Quanto più volte temuto, negli ultimi giorni, nonostante il conforto dei numeri, ora è una verità di fatto. Questo momento di transizione verso la cosiddetta fase due, rappresenta il periodo più delicato. A Torre del Greco, infatti, la crisi epidemiologica è ancora in atto e nessun cittadino deve sentirsi autorizzato a dismettere, o peggio ad ignorare, le misure di contenimento e contrasto previste dal Governo. Comprendo gli sforzi e i sacrifici che i cittadini stanno facendo da quasi due mesi, ma non dobbiamo rilassarci proprio ora. Condotte imprudenti rischiano di vanificare il lavoro svolto e di andare a discapito della collettività”’.