Uncategorized

TORRE ANNUNZIATA. Un 82enne positivo al Covid-19. Contagiata anche la moglie di un dipendente del Comune: è di Torre del Greco

           

TORRE ANNUNZIATA – C’è un primo caso positivo al tampone del Covid-19 a Torre Annunziata. Lo ha annunciato il sindaco della città vesuviana, Vincenzo Ascione, secondo cui si tratta di un uomo di 82 anni, residente nella zona periferica, al confine con Pompei e Boscoreale, risultato positivo al tampone ed attualmente ricoverato all’ospedale di Boscotrecase. Il sindaco di Torre Annunziata ha reso noto anche che è risultata positiva una donna, moglie di un dipendente del Comune residente a Torre del Greco. Anche lei è ricoverata all’ospedale di Boscotrecase”. “Il protocollo dell’Asl NAPOLI 3 Sud – comunica il sindaco Ascione – esclude il test con il tampone per i familiari della donna contagiata in quanto asintomatici. Stesso discorso per le persone entrate a stretto contatto con il dipendente comunale. I familiari verranno messi in quarantena obbligatoria e monitorati per 14 giorni. Nel frattempo e’ stata effettuata la sanificazione degli uffici comunali”. ”La situazione e’ sotto controllo – aggiunge il sindaco di Torre Annunziata – ma mi preme rinnovare l’appello ai cittadini. Attenetevi scrupolosamente alle misure disposte dal Governo: uscite di casa esclusivamente per comprovate esigenze. Solo in questo modo sara’ possibile rallentare la trasmissione del contagio. “L’amministrazione comunale e’ vicina alle due persone contagiate e ai loro familiari, ai quali non faremo mancare il nostro massimo supporto. Ci auguriamo che possano guarire al piu’ presto”, conclude il sindaco di Torre Annunziata.