Napoli Città

SOCCAVO. Addio a Ciro, direttore dell’Md. Il ricordo degli amici su Facebook

           

NAPOLI (Lidia e Christian de Angelis) – La malattia del secolo porta via il giovane Ciro Riccio, 42 anni. L’uomo ha lottato contro un terribile male allo stomaco, era direttore di un punto vendita MD a Soccavo, quartiere di Napoli. La sua prematura scomparsa ha sconvolto tutti, colleghi, clienti, amici e parenti. La salma è stata benedetta al cimitero cittadino, in queste ore di grande dolore sono stati centinaia i messaggi di addio per questo splendido giovane volato via tropo presto. Ecco cosa scrive l’amica Antonella  Barbella: “Mo spiegami come faccio ad accettare la tua assenza…vita mia. ” L’amico Mattia scrive: “Ciao Ciro, vola più alto che puoi. Sono certo che sarai sempre con tutti noi, tutte le persone che ti hanno conosciuto e che ti hanno amato in questa vita.Non ti dimenticherò mai. ️ Sono felice di averti conosciuto.Veglia su i tuoi cari e su Salvatore che ora hanno bisogno più che mai di tanta forza. Ciao Ciro Ancora non ci credo, mi sembra un sogno non vero, ed invece è pura realtà. Quelle notizie che non vorresti mai ricevere….ed invece…..Vi ho conosciuto su Facebook, ed oggi apprendo che Ciro Ciro non c’è più. 

Mi sono venuti i brividi e le lacrime agli occhi. Una persona stupenda. Vi ho amati. Ed ora…. la voce mi trema….. solo al pensiero che te ne sei andato. E dire che quando siamo venuti a Napoli, siete stati di una dolcezza e di una grande ospitalità che in pochi posti ho visto, ci avete fatto riscoprire la storia e le prelibatezze di napoli. Ci avete portato in giro. Siete stati più di due amici. E quando prima di natale vi abbiamo mandato il pacco sardo con i prodotti tipici della Sardegna, eravate di una felicità unica. Ed ora… solo un cuore. Salvatore, amico mio, ti sono vicino. ️Quanto vorrei in questo momento darti tutto il mio sostengo ed un abbraccio grande e stringerti, per dirti che tutto andrà bene. 

….Ciro, che la terra ti sia lieve, spero un giorno di poterti riabbracciare……….!”