Nolano

SANT’ANASTASIA. CORONAVIRUS. Il parroco: aiuteremo chi in questo momento è in difficoltà

           

SANT’ANASTASIA – Dare fondo alle casse della chiesa per aiutare ”chi in questo momento non puo’ mangiare”. E’ quanto annuncia di voler fare don Ciccio D’Ascoli, parroco della chiesa collegiata Santa Maria la Nova di Sant’Anastasia dalla pagina facebook della parrocchia, da dove stamane avrebbe dovuto tenere una messa in diretta, annullata per ”non coinvolgere nessuno nella ripresa”. Don Ciccio lancia anche un appello ai fedeli a ”continuare a restare a casa, per rispetto agli altri e anche per la nostra salute, un sacrificio da fare con gratitudine al Signore”, e li invita a donare sul conto corrente della chiesa per dare una mano a chi e’ davvero in difficolta’. ”Non so come faremo, ma aiuteremo chi ha piu’ bisogno – ha detto il prelato – anche a costo di svuotare tutto cio’ che c’e’ in chiesa, anche se e’ poco a dire il vero. Mi affido alla vostra generosita’ che ha sempre superato i limiti della contingenza”. Nel giorno in cui a Sant’Anastasia i carabinieri hanno interrotto la celebrazione di una messa per ”pochi intimi” in un’altra chiesa, don Ciccio si duole di dover usare ”mezzi di comunicazione insoliti”, ma sottolinea di non voler coinvolgere nessuno nemmeno nelle riprese. ”Celebrero’ la Messa da solo per tutti voi – ha concluso – sono mortificato di non potermi muovere di piu’ e meglio, non possiamo muoverci, nemmeno io. La prossima settimana cercheremo di arrivare a chi e’ in difficolta’, quelli che non hanno piu’ lavoro, a chi non guadagna e non puo’ mangiare”.