Napoli Sud

SAN GIORGIO A CREMANO. Operatori del 118 aggrediti in stazione da una giovane donna

           

SAN GIORGIO A CREMANO – Domenica una giovane donna si è presentata, accompagnata da due persone, alla postazione del 118 di San Giorgio a Cremano dando vita ad un’ aggressione nei confronti del personale sanitario. Calci, pugni, schiaffi e sputi sono terminati solo quando sono giunte sul posto tre gazzelle dei carabinieri. Non sono chiari i motivi della rabbia inaudita e incontenibile che la 17enne ha sfogato sui tre operatori. “Hanno bussato violentemente alla porta della nostra postazione e abbiamo aperto pensando che volessero informazioni”, racconta G.D.S. chirurgo maxillo facciale, ex direttore sanitario di Costa Crociera, da 18 mesi sulle ambulanze del 118 come medico convenzionato dell’Asl Napoli 3 Sud. “Siamo stati aggrediti senza avere il tempo di capire che cosa stesse succedendo. La ragazza era esagitata, in preda ad una crisi di nervi. Ma c’è un particolare: al 118 bisogna telefonare, gli utenti non devono venire di persona. Ma poiché la sede si trova su fronte strada, gli utenti invece di rivolgersi al pronto soccorso o alla guardia medica, pretendono da noi consulenze. Guai a dire di no: siamo continuamente bersagliati. E l’episodio di domenica 29 marzo, è solo l’ultimo di tanti”.