Napoli Città

QUARTIERI SPAGNOLI. “Noi medici e infermieri aggrediti siamo riusciti a salvare una vita”

           

NAPOLI – Ennesima aggressione agli operatori sanitari. A denunciare l’accaduto l ‘associazione “Nessuno tocchi Ippocrate” dalla sua pagina facebook. “Poco prima della mezzanotte la Postazione del 118 Ascalesi viene allertata per perdita di coscienza (arresto cardiaco) in signora anziana a Via Nilo sul Decumano inferiore, tra piazza San Domenico Maggiore e largo corpo di Napoli.
All’arrivo dei sanitari gli animi dei parenti si accendono ed incominciano insulti e spintoni (ancora in attesa di notizie se vi è stata una vera e propria aggressione), il medico di postazione non perde tempo e allerta, tramite centrale operativa, le forze dell’ordine che arrivano dopo poco. Iniziano le manovre di rianimazione cardiopolmonare e la folle corsa all’Ospedale dei pellegrini. La signora, grazie all’intervento del 118, arriva al nosocomio con battito e respiro spontaneo, verrà successivamente trasferita all’Ospedale del mare per le cure specialistiche del caso.Nonostante insulti, spintoni, minacce e cattiverie il 118 ha salvato l’ennesima vita. Peccato che a documentare la scena non c’erano le telecamere.