Napoli Nord

POZZUOLI. Uccise il fratello al termine dell’ennesima lite, scarcerato il 50enne

           

POZZUOLI – E’ stato scarcerato Filippo Lucignano, il 50enne di Pozzuoli che venti giorni fa aveva ucciso il fratello Rosario al termine dell’ennesima lite in famiglia.Il tribunale del Riesame ha disposto gli arresti domiciliari per l’uomo accusato di omicidio volontario.

Un omicidio tra fratelli si era consumato l’8 aprile scorso a Pozzuoli. Filippo Lucignano, 54 anni, incensurato, ha ucciso con un coltello da cucina il fratello minore, Rosario, 44 anni. L’omicidio è avvenuto in casa dell’anziana madre dei due, che veniva accudita proprio da Filippo. Tra le ipotesi dell’accaduto, una reazione del fratello a una pressante richiesta di soldi all’anziana da parte di Rosario che faceva uso di sostanze stupefacenti. L’omicida ha raccontato ai carabinieri delle continue minacce e vessazioni del fratello che ieri aveva per l’ennesina volta chiesto soldi.