Napoli Città

PONTICELLI. Che vergogna, ressa per accaparrarsi l’ultimo chilo di cozze in pescheria

           

NAPOLI – La tradizione vuole che il giovedì che precede la via Crucis si mangino cozze e polpo e, nonostante l’emergenza coronavirus e i divieti imposti dal decreto del presidente del Consiglio dei ministri e quelli del presidente della Regione, questa mattina, in tante pescherie a Napoli si sono formate code lunghe e qualche assembramento. Tante le scene che sono state immortalate in foto poi pubblicate sui social e diventate virali. Critiche aspre verso chi si è messo alla ricerca di una pescheria, molti dei quali senza mascherina. Uno dei casi emblematici nel quartiere di Ponticelli, zona orientale della città, dove qualcuno ha filmato la ressa per accaparrarsi l’ultimo chilo di cozze. Una folla che non solo ha invaso il marciapiede ma anche parte della carreggiata. Stessa scena anche nel Vasto e al Borgo Sant’Antonio.