Napoli Città

PIGNASECCA. Salumiere muore di infarto dopo una rapina, aumentata la pena a Del Gaudio

           

NAPOLI – La prima sezione della Corte di Appello di Napoli ha aggravato la sentenza emessa dal gup di Napoli nei confronti di Luigi Del Gaudio, condannato a 8 anni per una rapina nel corso della quale morì il salumiere Antonio Ferrara nel cuore del quartiere Pignasecca. La vittima, dopo il ‘colpo’ di Del Gaudio, che era armato, fu colta da infarto e morì. Il giudice d’Appello, accogliendo la richiesta del procuratore generale e della parte civile sostenuta dall’avvocato Annalisa Senese, ha condannato Del Gaudio a 9 anni ma anche per morte come conseguenza di altro reato. Il rapinatore reo confesso fece irruzione con una pistola in mano nel negozio di Ferrara il 7 dicembre 2018 in orario di chiusura e portò via l’incasso, non prima di aver avuto una colluttazione con il salumiere. Ferrara poco dopo la fuga ebbe un malore fatale per lo spavento patito. Il giudice ha riconosciuto il nesso di causalità tra rapina e morte.