Napoli Città

ORE 12:29. MICROSCOPIO CORONAVIRUS. Ieri 77 casi in più in Campania. Diminuiscono, ma ci sono ancora troppi tamponi che giacciono nei frigoriferi. Tutti i numeri ospedale per ospedale

           

NAPOLI  (g.g) – Fermo restando tutte le riserve sul metodo con cui vengono raccolti, ma soprattutto pubblicati i dati relativi alla Regione Campania, noi andiamo a sviluppare, stamattina, qualche elemento di confronto a partire dalle cifre complessive dei contagiati.

A partire dalle 22:30 di ieri, domenica 22 marzo l’unità di crisi campana ha pubblicato il suo rapporto finale di giornata, che si conclude con la cifra complessiva dei contagiati fino a ieri nella nostra regione: 1013.

Rispetto al giorno precedente, cioè a sabato 21 marzo, quando gli ammalati di Coronavirus erano arrivati a 936, si è registrato un incremento di 77 casi.

Ribadiamo il concetto: si può anche dire che i citati casi crescono oppure decrescono, ma non esiste ancora un’affidabilità, perché troppi tamponi, come abbiamo spiegato in diversi articoli, ultimo dei quali quello dedicato al carcere di Santa Maria Capua Vetere (CLICCA QUI PER LEGGERE), giacciono nei frigoriferi in attesa di essere esaminati. Possiamo dire che, siccome dormano essere comunque smaltiti, il fatto che i casi non aumenteranno, rappresenterebbe tutto sommato una buona notizia.

Quando parliamo di aumento, ci riferiamo sempre ad incrementi delle cifre complessive: tre giorni fa si registra un +108, poi, se non andiamo errati, un +99, poi un +88 per la Regione, che per noi e anche per la logica e la verità, era un +95 e ora abbiamo un +77 che dovrebbe essere un numero abbastanza credibile, visto che, non crediamo di esserci sbagliati, dopo i numeri della sessione mattutina, anche in questo caso la Regione ha dato conto delle diagnosi effettuate in ciascuno degli ospedali adibiti alle analisi dei tamponi.

Al Cotugno, per esempio, i 256 tamponi praticati, 23 sono risultati positivi, ieri pomeriggio e ieri sera; all’ospedale Ruggi di Salerno, su 71 tamponi, 9 sono risultati postivi; presso il laboratorio della Federico II che, riteniamo, si trovi nel Primo Policlinico o Vecchio Policlinico che dir si voglia, sono stati analizzati 14 tamponi e nessuno di questi è risultato positivo.

Dopo le assenze e le dimenticanze dei giorni scorsi, all’ospedale civile di Caserta sono stati esaminati 93 tamponi, che aggiunti a quelli fatti nella mattinata di ieri, superano la quota 100. Di questi, 8, cioè meno del 10%, è risultato positivo.

Infine, all’ospedale moscati di Avellino, provincia colpita nei giorni scorsi da un aumento significativo dei casi, legato soprattutto alla questione “ariano irpino”, sono stati verificati ben 256 tamponi, di cui 17 risultati positivi.

Nel complesso, nella sessione pomeridiana e pre serale, 57 sono stati i risultati positivi su 690 tamponi prelevati, che uniti ai 20 della sessione fanno 77, su 1045 tamponi complessivi. Ripetiamo, dato incoraggiante, se non fosse per il fatto che il numero dei tamponi prelevati, seppur in crescita è ancora basso, ma soprattutto bisogna capire quanti ce ne siano ancora di prelevati e non ancora analizzati. Il numero, secondo noi, è ancora troppo alto.

ECCO I DATI PUBBLICATI IERI 22 MARZO

Pertanto nelle sedute del pomeriggio sera sono risultati positivi 57 pazienti su 690 tamponi

Positivi di oggi 22 marzo: 77
Tamponi di oggi: 1045
(Retrospettivo positivi di ieri: 99 su 548 test)

Totale complessivo positivi Campania: 1.013

Napoli, 22 marzo ore 22.30

QUI SOTTO I DATI RELATIVI ALLA GIORNATA DEL 21 MARZO

Positivi di oggi: 99 (92 + 7 arrivati in nottata dall’ospedale Sant’Anna ma conteggiati oggi)

(Storico: positivi di ieri 88)

Tamponi di oggi: 548

Totale complessivo positivi Campania: 936

Napoli, 21 marzo 2020 ore 22