Regione

ORE 11.07 MICROSCOPIO CORONAVIRUS. E’ malato il 10% di chi si fa il tampone. Ma in un ospedale esplode il virus e si sfiora il 50%. TUTTI I NUMERI

           

NAPOLI (g.g.) Ribadendo la soddisfazione per aver contribuito, quantomeno, all’abolizione di quel cretinissimo report o presunto report del pomeriggio, e prendendo atto che per il secondo giorno consecutivo, la Regione ne pubblica uno solo alle 22.30 di ogni sera, ribadendo pure che i dati dei positivi si riferiscono ai tamponi esaminati, ma raccolti 5, 6, 8 o anche 10 giorni fa, per cui questo non è un focus sull’evoluzione live dell’epidemia di coronavirus, passiamo a una breve sintesi.

Il record dei tamponi esaminati l’ha stabilito ieri l’ospedale Ruggi d’Aragona di Salerno: 302 di cui 53, cioè il 17,54%, positivi.

Ospedale civile di Caserta esaminati un numero di tamponi molto, ma molto più basso: soli 48, 4 dei quali, cioè meno del 10%, risultati positivi.

Più di Caserta, ne sono stati esaminati ad Aversa. Ma qui si conferma un dato un pò anomalo, già verificatosi nei giorni scorsi. Su 57 tamponi esaminati, uno solo è risultato positivo. Un numero bassissimo, quasi inapprezabile che si reitera da tre giorni a questa parte, cioè da quando l’ospedale Moscati di Aversa ha cominciato a svolgere attività di analisi.

Con l’ospedale Moscati di Avellino, la situazione peggiore, con una percentuale di positivi, pari a quasi il 50%, precisamente il 46.15% con 36 tamponi positivi su 78 esaminati.

All’ospedale San Paolo di Napoli, 3 positivi su 27 tamponi, passati sotto al microscopio.

Al primo policlinico universitario Federico II, solo il 5% di positivi: su 100 tamponi, sono, per l’appunto 5 quelli che hanno contratto il virus.

Una new entry è quella dell’ospedale Santa Maria della Pietà di Nola, con 63 tamponi di cui 7 positivi.

Ieri, complessivamente sono stati esaminati 865 tamponi con un totale di 128 positivi, pari al 14.79%. Dato piuttosto singolare perchè in tutti gli ospedali (a proposito, avevamo dimenticato il Cotugno che ieri ha segnato un 10% preciso di casi positivi, cioè 19 su 190 tamponi esaminati), abbiamo una percentuale tutto sommato bassa di contagiati mentre solo in quello di Avellino si verifica una sorta di esplosione.

Come avevamo previsto ieri, la Campania, comunque in netto ritardo e comunque distanziata dalle altre regioni, tenendo conto della sua popolazione, conserva una sorta di ingloriosa maglia nera, supera quota 10mila attestandosi precisamente a 10.593 tamponi esaminati.

Il totale dei positivi complessivi, non al 27 marzo, ma nel mix dei tamponi presi tra il 20 e il 23, massimo 24, è di 1.582 positivi.

QUI SOTTO L’ULTIMO BOLLETTINO REGIONALE

Unità di Crisi Regionale per la realizzazione di misure
per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologia da COVID-2019.

Decreto P.G.R.C. n°45 del 06.03.2020​

+++ CORONAVIRUS, IL BOLLETTINO +++

L’Unità di Crisi della Regione Campania comunica i seguenti esiti delle analisi sui tamponi:

– Ospedale Cotugno di Napoli: 190 tamponi esaminati, 19 dei quali risultati positivi
– Ospedale Ruggi di Salerno: 302 tamponi esaminati, 53 dei quali risultati positivi
– Ospedale Sant’Anna e San sebastiano di Caserta: 48 tamponi esaminati, 4 dei quali risultati positivi;
– Ospedale Moscati di Aversa: 57 tamponi esaminati, 1 dei quali risultato positivo
– Ospedale Moscati di Avellino: 78 tamponi, 36 dei quali positivi;
– Ospedale San Paolo di Napoli: 27 tamponi esaminati, 3 dei quali positivi;
– Azienda ospedaliera universitaria Federico II di Napoli: 100 tamponi esaminati, 5 positivi;
– Ospedale Santa Maria della Pietà di Nola: 63 tamponi, 7 dei quali positivi

Totale tamponi di oggi: 865
Totale positivi di oggi: 128

Totale complessivo tamponi: 10593
Totale complessivo positivi: 1582​​

Napoli, 27 marzo 2020 ore 22.00