Napoli Città

ORE 10.40 MICROSCOPIO CORONAVIRUS. Ieri 20 casi in meno rispetto a giovedì. Anzi no: l’ennesimo papocchio di De Luca e della sua unità di crisi

           

NAPOLI – A costo di fare la figura di quelli che si sono ammalati, non di coronavirus, di un disturbo ossessivo-compulsino, noi continuiamo a denunciar fil modo pedestre con cui vengono raccolti i dati epidemiologici in Campania.

Ieri pomeriggio, quando la struttura di De Luca, dieci minuti prima dell’inizio della conferenza stampa del Capo della Protezione Civile Borrelli, aveva sovrapposto altri dati relativi alla mattinata di ieri, in modo da rendere quasi inutili e creando confusione in chi non sta lì con la calcolatrice in mano a fare valutazione, abbiamo scritto che un elemento di maggior chiarezza sarebbe potuto arrivare dalla pubblicazione dei numeri delle 22:30, da una tabella in calce alla quale, da due o tre giorni, finalmente, veniva scritta una riga con il dato complessivo dei contagiati delle 24 ore – diciamo 22 o 21, meglio questo che nulla – della giornata che si andava a concludere.

Abbiamo atteso e abbiamo letto: bene, 88 casi di positività rispetto ai 108 della giornata precedente, ovvero giovedì.

Dopo averlo fatto per due giorni, si sono scordati di inserire il dato dei tamponi complessivamente praticati, il che non è un problema da poco, ma tutto sommato, per come è sgangherata metodologicamente l’unità di crisi della Regione Campania, almeno il dato principale c’era.

Vai a consultare il dettaglio dei casi riscontrati, rispetto ai tamponi praticati (più tardi andremo a risposare anche il sedicente report della mattina, facendo noi la somma dei tamponi complessivamente praticati nella giornata di ieri) e ti accorgi che manca totalmente il dato dell’ospedale civile di Caserta.

Ora, noi non sappiamo se i due medici del primo nosocomio della nostra provincia, risultati positivi, abbiano fatto il test nel loro ospedale o altrove, ma è presumibile che l’abbiano fatto a Caserta e dunque qualche numero al Sant’Anna e San Sebastiano c’è.

Ma anche questo discorso, che tende a trovare una ragione, cioè quella degli 0 positivi nel fatto che manchi completamente, nel report di De Luca, finanche il nome dell’ospedale di Caserta, cozza con un’altra ragione, semplice e obiettiva: quando il giorno prima, cioè giovedì sera, era uscito il rapporto, erano stati menzionati i 64 tamponi praticati all’ospedale di Caserta e gli 0 positivi e i 64 negativi frutto di quei test.

Insomma, il dato di Sant’Anna e San Sebastiano l’hanno proprio dimenticato ieri a Napoli.

E allora, quel minimo di soddisfazione legata a quei 20 positivi in meno rispetto al giorno precedente, viene ridimensionata dall’idea che a cASERTA qualche caso si sia verificato e sia stato analizzato nell’ospedale civile della città capoluogo.

Ma al di là di questo, quello che indigna è l’attenzione spasmodica quotidiana posta da un governatore, preciso come un orologio svizzero, alla manifestazione meramente propagandistica di se stesso.

Un formato inversamente proporzionale alla disattenzione e alla sciatteria con cui si lavora nel suo improbabile staff.

Unità di Crisi Regionale per la realizzazione di misure
per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologia da COVID-2019.
Decreto P.G.R.C. n°45 del 06.03.2020​
Unità di Crisi Regionale per la realizzazione di misure
per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologia da COVID-2019.
Decreto P.G.R.C. n°45 del 06.03.2020​

+++ CORONAVIRUS, AGGIORNAMENTO +++

L’Unità di Crisi della regione Campania comunica che dal pomeriggio sono stati analizzati:

– presso il centro di riferimento dell’ospedale Cotugno 184 tamponi, di cui 34 risultati positivi;
– presso il centro di riferimento dell’ospedale Ruggi 38 tamponi, di cui 4 risultati positivi;
– presso il centro di riferimento della Federico II 17 tamponi, di cui 2 risultati positivi;
– presso il centro di riferimento dell’ospedale San Paolo 24 tamponi di cui 5 risultati positivi;
– presso il centro di riferimento dell’ospedale Moscati 80 tamponi di cui 18 risultati positivi.

Totale positivi sessioni pomeriggio-sera: 63

Totale positivi di oggi: 88

Totale positivi in Campania: 837

Napoli, 20 marzo 2020 ore 22.15