Napoli Nord

Operata d’urgenza la dottoressa aggredita al Lago Patria, ha avuto un infarto

           

GIUGLIANO – E’ dalla pagina Facebook “Nessuno tocchi Ippocrate” che arriva il racconto della, triste, conseguenza dell’ aggressione avvenuta il 12 luglio a Lago Patria a carico della postazione 118 “Varcaturo SAUT”. La dottoressa era intervenuta con la sua postazione, su segnalazione alla centrale operativa del 118, per una donna colpita da malore. Vani furono i tentativi di rianimarla e quando il medico diede comunicazione del decesso ai familiari fu aggredita e malmenata. L’episodio ha avuto, a quanto si apprende, delle conseguenze tragiche.
Sembra infatti che la collega aggredita, in seguito alla brutalità del gesto, abbia avuto un infarto.
L’amara scoperta è’ stata fatta quando il medico, subito dopo l’aggressione, si è recato in PS per farsi refertare per le lesioni ricevute, alle analisi del sangue è uscita la Troponina alta!
la collega, il giorno dopo, è stata immediatamente sottoposta ad intervento per 2 bypass per una ostruzione del 75%.
In definitiva oltre a pugni e trauma costale si aggiunge un danno permanente ed una inabilità al lavoro!