Napoli Città

NAPOLI. In troppi sul bus, arrivano le forze dell’ordine

           

NAPOLI – Nella seconda giornata della Fase 2 non si registrano a Napoli particolari disagi e disfunzioni sul trasporto pubblico cittadino. Al momento gli unici problemi sono stati segnalati sulla linea 621 che sostituisce la funicolare di Mergellina. A quanto riferiscono fonti sindacali, il personale Anm, prima di poter partire, ha dovuto richiedere l’intervento delle forze dell’ordine per disordini dovuti alle insistenze dei passeggeri che non volevano rispettare la capacità massima ad oggi consentita sui bus. “E’ una situazione assurda – denuncia l’Usb – che è determinata dalla chiusura della funicolare e dall’orario ridotto di esercizio della linea 621 la cui fruibilità può avvenire nella fascia oraria 7-10 e 17-19. Bisogna riaprire immediatamente la funicolare di Mergellina chiusa nella fase di lockdown per poter garantire la giusta offerta di mobilita'”. In questi primi giorni in cui i napoletani si sono rimessi in movimento si stanno dimostrando nella maggior parte dei casi rispettosi delle regole necessarie per poter usufruire dei mezzi pubblici: indossare obbligatoriamente la mascherina e rispettare la distanza di almeno un metro. Anm (Azienda napoletana mobilita’) consiglia vivamente anche l’utilizzo dei guanti. Se in metro e funicolari la situazione non mostra problemi nonostante i flussi siano raddoppiati rispetto alla fase di lockdown, qualche difficoltà c’è per chi utilizza gli autobus che possono portare solo il 20 per cento della capienza complessiva e una volta raggiunto il numero massimo possibile di utenti a bordo non effettuano le fermate.