Napoli Città

NAPOLI. CORONAVIRUS. Aperti 55 uffici postali per il pagamento delle pensioni

           

 Napoli – Per il pagamento delle pensioni sono aperti 55 uffici postali su 66 e per il ritiro dei contanti sono disponibili in città 82 Atm. E’ quanto fa sapere Poste Italiane, in merito alla fila di anziani in attesa di ritirare la pensione, oggi davanti all’ufficio di corso Amedeo di Savoia. Poste italiane “sta continuando a erogare i propri servizi anche in questo momento di grande difficoltà’ per il Paese, sta producendo ogni sforzo per scongiurare situazioni di disagio”. Per tutelare la salute di tutti, le modalità di accesso agli uffici postali sono regolate da “rigorose e specifiche norme comportamentali, pensate per garantire che le operazioni si possano svolgere nella massima sicurezza tanto per utenti che per i lavoratori”. Per quanto riguarda la situazione all’esterno degli uffici postali, “non essendo di competenza diretta dell’Azienda, si sta gestendo grazie al lavoro delle forze dell’ordine. Perchè tutto proceda per il meglio, però, è fondamentale la collaborazione dei cittadini”. Per il pagamento delle pensioni di aprile, Poste italiane, ricorda la nota, ” ha messo a punto un piano straordinario, con l’accredito anticipato al 26 marzo, garantendo anche nei Comuni con meno di 5000 abitanti almeno un ufficio aperto. In via eccezionale, è stato autorizzato il pagamento in circolarità’: le somme spettanti, dunque, potranno essere riscosse in qualsiasi ufficio postale del territorio nazionale. L’azienda ricorda che, attraverso i mezzi di informazione, e anche “spot a pagamento”, sta comunicando, già da tempo, che per il ritiro della pensione è possibile utilizzare gli oltre 700 Atm presenti in Campania (più di 7000 in Italia), evitando così di recarsi allo sportello. A quanti invece non possono fare a meno di andare in ufficio postale, “abbiamo chiesto e continuiamo a chiedere di rispettare la turnazione su più giorni prevista dal calendario, preferendo ove possibile gli orari di minore affluenza”. Per tutte le informazioni a riguardo, è disponibile un apposito motore di ricerca sul sito www.poste.it e un numero verde ad hoc: 800 003322. Le somme dovute per le pensioni si possono ritirare regolarmente anche dopo il primo aprile.