Napoli Città

NAPOLI. Al bar con una pistola nel borsello, 44enne arrestato (IL NOME)

           

NAPOLI – Era in via Mezzocannone, nel centro storico di Napoli, e sorseggiava una birra davanti a un bar affollato di ragazzi. Il suo volto non è passato inosservato. Due agenti della polizia, liberi dal servizio, si sono poi accorti che dal marsupio che portava a tracolla, sporgeva un manico di legno, come quello di una pistola. Così lo hanno fermato. Lui era Raffaele Mariano, 45 anni, pluri pregiudicato e figlio dell’ex boss dei Quartieri Spagnoli di Napoli, Ciro detto ‘o picuozzo’. Quell’oggetto che sporgeva dal marsupio era in effetti una pistola, una replica modificata per fare davvero fuoco. Aveva infatti una canna saldata dalla qualche potevano partire proiettili calibro 38. Foto segnalato, è stato portato in carcere e nelle prossime ore ci sarà l’udienza di convalida del fermo per porto abusivo di arma clandestina e possesso di 4 cartucce. I poliziotti hanno anche perquisito la casa doveva abita, che è la stessa dove è recluso agli arresti domiciliari il padre Ciro, scarcerato nel 2018, dopo oltre trent’anni di carcere ininterrotta. Da un mese è ai domiciliari per la violazione delle prescrizioni sulla sorveglianza speciale.