Napoli Nord

MUGNANO DI NAPOLI. Tabaccaio ucciso nella metropolitana di Chiaiano, il 28 aprile parte il processo

           

MUGNANO DI NAPOLI – Il giudice per le indagini preliminari di Napoli, Rosamaria De Lellis, ha fissato al 28 aprile l’udienza contro Alfred Idimudia, il nigeriano accusato di avere ucciso l’8 giugno dell’anno scorso, a Napoli, Ulderico Esposito, 51 anni, di Mugnano, titolare della tabaccheria all’interno della stazione della linea 2 della metropolitana nel quartiere di Chiaiano. La vittima aveva avuto più volte dei diverbi con il nigeriano che dava spesso fastidio, che si ubriacava e urinava davanti all’ingresso della tabaccheria. L’aggressione, secondo quanto reso noto dai familiari di Esposito, partì di sera intorno alle 20,30, poco prima di abbassare la saracinesca dell’attività commerciale. Ulderico Esposito venne raggiunto da due violenti pugni al viso che gli provocarono una emorragia cerebrale. Fu trasportato privo di sensi all’ospedale Cardarelli e operato d’urgenza. Il 4 luglio, dopo circa un mese di agonia è deceduto. Alfred Idimudia, difeso dall’avvocato Rossella Esposito, deve rispondere di omicidio preterintenzionale.