Napoli Città Regione

MICROSCOPIO CORONAVIRUS. I dati ufficiali di ieri del Cotugno, del San Paolo, del primo Policlinico

           

NAPOLI (g.g.) Le modalità con cui la Regione Campania sta erogando i dati epidemiologici del coronavirus è decisamente errato. L’abbiamo detto e lo ripeteremo, avendola comodità di non inseguire il consenso e quindi di poterlo fare anche se nessuno, neanche il singolo lettore si curerà di questa nostra posizione.

Ieri, sono usciti tre aggiornamenti: il primo alle 17, il secondo, incredibilmente un’ora dopo, alle 18, contenente numeri diversi da quelli raccolti nella tabella principale della protezione civile nazionale, e l’ultimo alle 22.30. Questo, oltre a generare grande confusione nei cittadini che non riescono a capire bene cosa stiano leggendo nel miscuglio dei numeri e delle rilevazioni, a cui, finanche noi, che queste cose le facciamo per professione, abbiamo dificoltà a valutare, non consente una seria definizione della fondamentale curva epidemiologica che serve a capire come stiano andando le cose in Campania, in termini di tendenza, in modo da poter effettuare serie proiezioni sull’evoluzione e dunque, in parole povere e in soldoni, quanto tempo i cittadini della Campania devono rimanere agli arresti domiciliari.

L’unico e, tutto sommato, importante elemento di novità è che ieri sera alla fine dell’ennesimo elenco parziale dei dati, relativo, così scrive l’unità di crisi della regione, al pomeriggio, è stata fatta un’aggregazione dei numeri delle 24 ore. Ciò permette di stabilire che rispetto ai 641 casi registrati nella giornata di mercoledì, si è arrivati a 749, con un incremento di 108.

Naturalmente il limite che ha questo rilevamento è quello di non aver realizzato una ripartizione tra positivi ospedalizzati, positivi in terapia intensiva, positivi domiciliari, e dunque di positivi live al netto dei guariti e dei deceduti.

Cosa che invece la protezione civile nazionale ha fatto. Nel dato dei 749 dunque vengono cristallizzate, riteniamo, le cifre dei guariti e dei deceduti. Si tratta, quindi, di un numero non perfettamente strutturato.

Comunque, accontentiamoci della cifra finale che la Regione Campania ci comunica e cioè che i positivi di ieri, sono stati 108 che equivalgono a poco più del 16,8%.

Ripetiamo quello che abbiamo scritto ieri: quando i numeri assoluti salgono, il discorso dell’incremento percentuale è importante, ma un pò di meno del numero assoluto dello stesso incremento. Per quel che conta, rispetto al casino combinato nei giorni scorsi, questi 108 dovrebbero essere 21 casi in più rispetto agli 87 rappresentativi dell’incremento del giorno precedente, cioè di mercoledì 18 marzo.

La percentuale di questo incremento è poco più del 24%.

Ora, se De Luca sta buono e ci fa capire ogni sera il dato complessivo dell’intera giornata, dopo aver consumato il suo show inutile deli dati parziali, potremo, con i numeri incrementali o, speriamo i decrementali, giorno per giorno, capire da quando cominceranno realmente a funzionare gli arresti domiciliari a cui tutti o quasi tutti ci stiamo sottoponendo.

In calce a questo articolo, vedrete i dati complessivi dei tamponi effettuati ieri, precisamente, vi anticipiamo 699, e il particolarissimo dato dell’ospedale di Caserta, per ora si tratta di una semplice curiosità perchè certe cose vanno verificate nell’arco di più giorni, che ha prodotto zero casi positivi su 61 tamponi effettuati.

QUI SOTTO IL TESTO DEL RAPPORTO DATI DI IERI SERA ALLE 22.30

#CORONAVIRUS, AGGIORNAMENTO
L’Unità di Crisi della Regione Campania comunica che nella serata di oggi sono stati esaminati:
– presso il centro di riferimento dell’ospedale Cotugno 182 tamponi di cui 26 risultati positivi;
– presso il centro di riferimento dell’ospedale Ruggi d’Aragona 48 tamponi di cui 4 risultati positivi;
– presso il centro di riferimento dell’ospedale San Paolo 39 tamponi di cui 9 risultati positivi
– presso il centro di riferimento della Federico II 48 tamponi di cui 4 risultati positivi
– presso il centro di riferimento dell’Ospedale Sant’Anna 61 tamponi dei quali nessuno risultato positivo
– presso il centro di riferimento dell’ospedale Moscati 40 tamponi di cui 8 positivi
Anche per questi 51 si attende la conferma ufficiale da parte dell’Istituto Superiore di Sanità.

Totale positivi di oggi: 108
Totale tamponi di oggi: 699
Totale positivi in Campania: 749