Napoli Città

Il Tar sospende il maxi-concorsone. La Regione ricorre al consiglio di Stato

           

NAPOLI –  Il Tar sospende il maxi-concorso della Regione Campania: per i giudici e’ stato violato l’anonimato. Con sentenza di oggi e’ stata sospesa la procedura per l’assunzione di 950 unita’ a tempo indeterminato per la categoria D. Il concorso e’ sospeso fino al 6 ottobre quando ci sara’ l’udienza pubblica, ma intanto la Regione ricorre al Consiglio di Stato. Diversi candidati esclusi, assistiti dallo Studio legale Leone Fell & C., avevano fatto ricorso per contestare le modalita’ operative con cui Formez e Commissione Ripam hanno gestito la selezione.