Napoli Sud

GRAGNANO. Ferito nell’agguato al cugino Nicholas, Carlo grave in Rianimazione dopo essere tornato a casa

           

GRAGNANO – Si sono aggravate improvvisamente le condizioni di Carlo Langellotti, il 30enne rimasto ferito nell’agguato che costò la vita al cugino Nicholas Di Martino lo scorso 25 maggio. Dopo 11 giorni trascorsi nel reparto di Chirurgia dell’ospedale di Castellammare di Stabia, Langellotti era tornato a casa. Ma nella stessa giornata si è sentito male ed è stato costretto a tornare in ospedale. Il giovane è stato operato d’urgenza e ora è ricoverato nel reparto di Rianimazione.