Napoli Sud

ERCOLANO. Tredici consiglieri sfiduciano il sindaco Buonajuto

           

ERCOLANO – Tredici consiglieri comunali hanno firmato una mozione di sfiducia al sindaco di Ercolano Ciro Buonajuto, uno dei coordinatori provinciali di Italia Viva a Napoli. I consiglieri rilevano che la città ha subito una “gestione miope e personalità del potere”, definendo la consiliatura di Buonajuto una “infelice esperienza amministrativa”. “Lo facciano pure – questo il commento di Buonajuto – vadano avanti e continuino su questa strada. Sinceramente è l’ultimo dei miei pensieri. Io ho sempre anteposto il bene dei cittadini alle beghe personali e continuerò a farlo, quindi facciano pure e vadano avanti. Ne risponderanno alla città ed io non ho paura”. Critico il coordinatore nazionale di Italia Viva Ettore Rosato nei confronti di alcuni esponenti del Partito democratico che hanno firmato l’atto. “A Ercolano – scrive in un post su Facebook – un pezzo del gruppo consiliare del Pd, su indicazione della segreteria provinciale, ha presentato assieme alla destra una mozione di sfiducia al nostro sindaco Ciro Buonajuto. Per quale motivo? Per aver affrontato in prima linea un’emergenza sanitaria e sociale senza precedenti? Per aver denunciato la scarcerazione dei boss legati a quel territorio? Per aver costruito una caserma dei carabinieri nel fortino della camorra o, forse, per aver lanciato un grido di allarme per la crisi economica che attraversano le attività? Una vergogna. E questi sono gli stessi che ogni giorno vengono a fare la morale a noi”.