Napoli Sud

ERCOLANO. Spesa in ordine alfabetico, il Comune fa dietrofront

           

ERCOLANO – Ad Ercolano viene revocata l’ordinanza che prevede la spesa una volta a settimana, disciplinata per ordine alfabetico, secondo le iniziali del cognome del capofamiglia. Da lunedì 27 aprile sarà, dunque, consentito a tutti i cittadini uscire di casa per acquistare in tutti gli esercizi commerciali, senza più restrizioni. Lo ha stabilito il sindaco del comune vesuviano, Ciro Buonajuto, anche grazie al comportamento dei cittadini che, nell’osservare i divieti imposti dalle varie circolari, hanno impedito l’ulteriore diffondersi del contagio di coronavirus. ”Quell’ordinanza entrata in vigore il 24 marzo ha un senso nella prima fase in cui c’è bisogno di sensibilizzare le persone e accompagnarle a una nuova abitudine. Adesso Ercolano ha dimostrato di essere responsabile e matura” commenta il sindaco ”Rimangono in vigore tutti i divieti previsti dal Dpcm e pertanto l’ordinanza, ulteriormente restrittiva non ha senso. Sono trascorsi otto giorni senza nessun contagiato e io credo che Ercolano, in queste settimane, abbia dimostrato grande maturità e sensibilità e credo che sia pronta ad affrontare la fase 2 con la responsabilità che questa fase richiede”.