Napoli Città

CORONAVIRUS. rivolta dei detenuti nel carcere di Poggioreale. alta tensione con i parenti in quello di Secondigliano

           

NAPOLI – questo momento a seguito delle modifiche introdotte dal governo rispetto alle modalità di colloquio nelle carceri tra detenuti e familiari, a causa dell’infezione da Coronavirus sono in corso proteste dei detenuti negli istituti penitenziari di Napoli Poggioreale, Modena, Frosinone, Alessandria San Michele; battiture delle inferriate da parte dei reclusi sono, inoltre, in atto da parte dei detenuti a Foggia e Vercelli. Mentre questa mattina un centinaio di persone hanno richiesto di effettuare i colloqui presso la Casa Circondariale di Napoli Secondigliano stazionando per alcune ore”. A dare la notizia è l’Osapp(Organizzazione sindacale autonoma polizia penitenziaria) per voce del segretario generale Leo Beneduci