Regione

CORONAVIRUS. Positivo un noto primario stretto parente di un assessore regionale

           

REGIONALE  Sono confermate le due positività di altrettanti medici dell’ospedale civile di Caserta.

Uno di loro è un primario, capo dipartimento, tra le altre cose imparentato con un assessore regionale.

La seconda lavora all’interno del reparto di Geriatria. Entrambi sono stati sottoposti alle procedure di quarantena. Abbiamo voluto tornare su questo argomento proprio alla luce dell’ulteriore, clamoroso scivolone fatto da De Luca, che ha fatto “scomparire” ieri sera i dati dell’ospedale casertano dove, tra le altre cose, si arranca non poco nell’attività di analisi dei tamponi e si è in attesa di un rafforzamento del personale, dato che questa è una partita fondamentale da giocare.

Se, infatti, la Campania, in netto ritardo sulle verifiche epidemiologiche, non raggiungerà un numero di tamponi congruo rispetto alla sua struttura demografica,  il dato dei positivi e dei contagiati non potrà mai essere strutturato con sicurezza e men che meno si potranno disegnare quei diagrammi fondamentali per le proiezioni temporali di durata del contagio e conseguentemente della reclusione domiciliare di