Napoli Città

CORONAVIRUS a NAPOLI. Due ricoverati in fuga dal Covid Center del Loreto Mare

           

 NAPOLI – Erano ricoverati da una decina di giorni i due pazienti, positivi al coronavirus, che nella notte si sono allontanati dal Covid center del Loreto mare, . Ma in un video che gira in Rete, i due, entrambi minorenni, e il padre di uno di loro raccontano: “Li hanno buttati fuori”. I due – secondo quanto riferito da fonti Asl – hanno eluso la sorveglianza scavalcando i cancelli chiusi dell’ex pronto soccorso dell’ospedale. Quando il personale del Loreto mare si è accorto di quanto accaduto, è stata allertata la polizia che ha provveduto a verbalizzare l’accaduto. La decisione di rivolgersi alle forze dell’ordine è stata dettata anche dalla brutta piega che stava prendendo la situazione a causa di una accesa discussione sfociata in una aggressione verbale e minacce al personale dell’ospedale. Nel video, i ragazzi raccontano che all’interno dell’ospedale non sarebbero stati curati e che il personale addetto alle pulizie non avrebbe provveduto. Tutto smentito dai vertici dell’ospedale, che hanno denunciato i due e anche il padre di uno dei minorenni. “Mi hanno bussato al citofono e mi hanno detto che non possono entrare alimenti – racconta uno dei due pazienti ‘evasi’ – Dopo 10 giorni che sono qua, mio padre mi aveva portato qualcosa da mangiare”. L’introduzione di alimenti dall’esterno all’interno degli ospedali è già di norma vietata, ancor più ora in periodo di misure di contenimento del contagio. “Sono qua fuori – sottolinea il padre – perchè non mi hanno permesso di far entrare gli alimenti. Un minorenne non può uscire da solo, hanno detto loro di andarsene, li hanno buttati fuori”. Al momento, i due risultano ancora ricoverati nel covid center dal quale nella notte hanno provato a ‘evadere’.