Napoli Nord

COMMERCIALISTI. Approvato il bilancio dell’Ordine di Napoli Nord

           

NAPOLI – E’ stato approvato a larghissima maggioranza il bilancio dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli Nord. “Tengo molto ad evidenziare le attività del Consiglio, i progetti realizzati e in corso di realizzazione e il traguardo ampiamente superato dei 1500 iscritti, che pone l’Odcec Napoli nord tra i grandi ordini”, ha commentato il presidente Antonio Tuccillo.

“Abbiamo generato un rinnovato impulso alla partecipazione attiva di tanti colleghi e realizzato anti eventi formativi e corsi su tutto il territorio del circondario, con particolare attenzione a temi di grande rilevanza e soprattutto nell’ambito della Formazione in patria di Enti locali”. 

Per il vicepresidente Guido Rossi, “il bilancio consuntivo 2019 fotografa la situazione contabile di Ente virtuoso. L’Odcec di Napoli Nord si conferma, a differenza del trend nazionale, un Ordine in crescita dal punto di vista delle iscrizioni e consolida la sua posizione a soli sei anni dalla costituzione, dotandosi di una organizzazione strutturata che è un riferimento anche per gli altri Ordini campani. Contiene la quota di iscrizione annua, risultando tra le più basse a livello nazionale, e riconosce una grossa attenzione ai giovani. Il nostro Ordine è diventato un punto di riferimento per tutte le istituzioni pubbliche, con esse dialoga e si rende promotore di iniziative di sviluppo e promozione del nostro territorio”.

“Come previsto dal decreto Cura Italia – ha evidenziato il consigliere segretario Sandro Fontana – l’Odcec Napoli Nord ha ritenuto che l’assemblea per la valutazione del conto consuntivo 2019 potesse avvenire in videoconferenza. Abbiamo riscontrato, con immenso piacere, una forte partecipazione dei colleghi e siamo contenti delle attestazioni di stima pervenute, perché l’approvazione del bilancio rappresenta un importante momento di partecipazione del singolo iscritto all’attività ordinistica”.

Il consigliere tesoriere Vincenzo Natale ha invece sottolineato la “grande attenzione ai giovani colleghi e tirocinanti che sono stati e continueranno ad essere la priorità del nostro impegno. Per i nuovi iscritti abbiamo ottenuto l’azzeramento della quota di iscrizione destinata all’Ordine, con conseguente corresponsione della sola parte destinata al Cndcec”.