Regione

CAMORRA. Operato di tumore, fratello del superboss scarcerato per l’emergenza Coronavirus

           

CASAPESENNA – Il tribunale di Sorveglianza di Sassari ha disposto la scarcerazione di Pasquale Zagaria, fratello del boss dei Casalesi, Michele Zagaria arrestato dopo una lunga latitanza. Pasquale Zagaria, che era detenuto al 41bis in Sardegna, dovrà scontare cinque mesi di arresti domiciliari per gravi problemi di salute. Era stato operato, di recente, di tumore e, a causa dell’emergenza sanitaria che aveva trasformato l’ospedale di Sassari in reparto Covid, non poteva più essere sottoposto a chemioterapia. Il boss sarà trasferito in una città nel Nord Italia ai domiciliari. Zagaria venne arrestato nel giugno del 2007.